Bio-Pedia

RiceHouse – La Casa di Riso Made in Italy

Cosa succede quando un geologo e un architetto, decidono di trovare una soluzione sostenibile per smaltire gli scarti della lavorazione del riso? Nasce un’innovativa ed eccitante StartUp tutta made in Italy, che sta raccogliendo premi e consensi in tutto il mondo.

Osservazione e Genio

RiceHouse, nasce dall’idea dell’architetto Tiziana Monterisi, da sempre interessata a sviluppare nuovi modelli di progettualità a misura d’uomo. La scintilla che ha fatto partire l’intero progetto, è scoccata dopo un’attenta osservazione delle campagne del biellese e in particolare delle caratteristiche risaie che circondano la zona. Assieme al compagno geologo, Tiziana, ha notato le impressionanti distese di scarti, destinati ad essere inceneriti perché non adatti ad essere reimpiegati negli allevamenti. Da qui, l’idea di recuperarli e reintrodurli in un ciclo produttivo non dissimile da quello della paglia, al fine di creare materiali per la bioedilizia.

Un modello da esportare

I pannelli creati da RiceHouse, risultano leggeri e altamente isolanti, rendendoli adatti ad ogni tipo di costruzione o intervento. Questo grazie alla miscela di paglia, calce e lolla, alla base di questo rivoluzionario progetto. Non solo, il modello RiceHouse, si è posizionato all’interno del panorama dell’economia circolare, come un vero esempio di etica ed innovazione. L’azienda fondata da Tiziana Monterisi, infatti, si concentra sul donare nuova vita agli scarti di una delle colture più impattanti per l’ambiente, ponendosi come obbiettivo anche di esportare anche nel resto d’Europa non tano i prodotti, ma il know How alla base del progetto.

Per Approfondire:

https://startupitalia.eu/87876-20180516-dallagricoltura-allarchitettura-le-case-fatte-riso-progetto-della-startup-ricehouse
https://www.repubblica.it/economia/rapporti/energitalia/lascossa/2019/03/15/news/ricehouse_dal_riso_alla_casa-221622419/