Blog

Zeropack - La plastica può essere Green?

 

 

La questione plastica, mai come nell’ultimo anno, ha riacceso un dibattito intenso sull’ormai irrimandabile urgenza, del trovare entro poco tempo, una valida alternativa ai polimeri ricavati dal petrolio. Segnali positivi, sono arrivati nelle ultime settimane dalla convention Fruit Attraction di Berlino, dove Il sentiero per una plastica green è stato tracciato.

 

 

Zeropack, un progetto tutto italiano

 

Durante l’evento di Berlino, il ruolo di ‘main event’ della situazione, lo ha giocato la presentazione di Zeropack, progetto fondato dalle italiane Bio-On, uno degli attori principali in tema di bioplastiche e Rivoira, azienda leader nella produzione di frutta di alta qualità. Il progetto, ha l’ambizioso obbiettivo di ridurre in breve tempo, se non addirittura eliminare, lo spreco di materiali plastici nel settore agro-alimentare, creando un nuovo packaging, completamente ecologico e sostenibile.

 

Innovazione ed economia circolare

 

Il risultato dei quattro anni di ricerche alla base di Zeropack, ha partorito un nuovo approccio assolutamente rivoluzionario, che si assesta come la più grande innovazione nel campo delle bio-plastiche. Alla base del nuovo materiale, ci sono gli eccessi e scarti delle filiere agricole e alimentari, che saranno reintrodotti nel cerchio produttivo evitando inutili sprechi. Le plastiche ottenute da Zeropack, garantiscono nella quasi totalità dei casi, le medesime caratteristiche termo-resistenti della plastica tradizionale, restando, tuttavia, perfettamente biodegrabili al 100%. I prodotti Zeropack, a differenza dei polimeri ricavati dal petrolio, si reintegreranno naturalmente nell’ambiente, andando a decomporsi nello spazio di pochissimi mesi. Non solo, la filiera della bio-plastica, non entrerà assolutamente in competizione con la produzione alimentare, anzi, diventeranno una complementare dell’altra.

 

 

Il Futuro del settore

 

Durante la convention di Berlino, Marco Rivoira, CEO dell’omonimo gruppo, ha dichiarato “La mission è di fornire qualità totale di prodotto e packaging. Studiare materiali per rivoluzionare questo settore partendo dalla natura consentirà ai colossi della distribuzione di avere un’alternativa sostenibile al 100%”.
Lo sguardo, ora, è puntato all’evento di Madrid, il Fruit Attraction, dove Zeropack sarà ancora protagonista, presentando le prime tre linee di prodotto.


Carico altri contenuti...