Blog

Per fare un albero, ci vuole un piatto

 

La lotta alla plastica e agli sprechi, ha innescato una vera e propria rivoluzione culturale e tecnica. Non passa giorno, ormai, che le pagine dei giornali, non riportino nuovi progetti per sostituire i materiali ricavati dal petrolio. Sembra quasi, che sia iniziata una sorta di ideale gara, a chi propone la soluzione più ecologica e sostenibile, e questo non può far altro che piacere

 

 

 

Piatti da piantare

 

Uno dei progetti che ha maggiormente colpito l’interesse dell’opinione pubblica, è certamente Papelyco, prodotto colombiano targato Life Pack. L’azienda di Cali, ha infatti presentato la sua nuova visione della plastica usa e getta, una visione completamente biodegradabile e sostenibile.
Le stoviglie ideate da Claudia Isabel Barona e Andres Benavides, sono prodotti utilizzando semi di mais, bucce di ananas e altri scarti della produzione agricola. Nulla di particolarmente innovativo, potreste tranquillamente affermare. La grande rivoluzione di Papelyco, tuttavia, sta nel fatto che una volta utilizzate, le stoviglie colombiane, potranno essere piantate in giardino o sul balcone, reintegrandosi con l’ambiente e dando l’origine a nuove piante. Una soluzione che ridurrà non solo gli sprechi, ma renderà più verdi le nostre città

 


Semplice da utilizzare

 

Altra particolarità di Papelyco, è la semplicità di smaltimento e piantumazione del piatto.
Una volta utilizzate le stoviglie, basterà coprire di terra la base di un vaso, piantare il primo strato rimovibile del piatto (attenzione a non metterli nel microonde, uccidereste i semi) e stendere l’ultimo velo di terra (non più di 3mm). Dopo qualche settimane di cura, vedrete spuntare i primi germogli nati dal piatto.

 


Un progetto Sostenibile, ma anche Sociale

Papelyco, oltre che un progettoBio, si sta rivelando estremamente importante anche per il tessuto sociale colombiano. La filiera LifePack, impegna infatti, persone in difficoltà come genitori single, ex-tossico dipendenti e bisognosi di reintegro nella società. Una caratteristica, che ha permesso al progetto il riconoscimento delle Nazioni Unite, come una delle più virtuose del pianeta, nell’ambito dell’uguaglianza di genere.

 

Per Approfondire:


http://www.italiafruit.net/DETTAGLIONEWS/48385/mercati-e-imprese/le-stoviglie-monouso-che-si-piantano-e-diventano-ortaggi
https://www.greenme.it/consumare/riciclo-e-riuso/30610-piatti-che-si-piantano


Carico altri contenuti...