Blog

Kaffeform – Fondi di caffè in tazza Bio

Contare il numero di caffè che giornalmente vengono serviti solo in Italia, è forse una delle imprese più ardue per ogni appassionato di statistica. Centinaia di Migliaia di tazzine, ogni giorno, vengono preparate con passione, amore e tanta dedizione. Tuttavia, poche volte ci interroghiamo sull’ideale destinazione degli scarti prodotti dalle nostre caffettiere o macchinette per l’espresso.


Un progetto Tedesco

A trovare una risposta a questa domanda, ci ha provato il designer Julian Lechner, uno dei fondatori del progetto Kaffeform. La startup tedesca, infatti, ha avviato nel 2015 un progetto di recupero degli scarti del caffè, per impiegarli poi nella creazione di eleganti stoviglie. A distanza di quattro anni dal kickoff di questa avventura, Kaffeform, ha finalmente lanciato sul mercato europeo, una collezione di tazze, tazzine e piatti a base di caffè. Un prodotto ecologico e lavabile, che reintroduce nel processo industriale, quello che generalmente è stato considerato scarto fino a poco tempo fa.

 

Design ed Economia Circolare

Il progetto, è attualmente condotto in collaborazione con le caffetterie di Berlino, che forniscono la materia prima alla base di Kaffeform. I residui di caffè, successivamente, vengono poi opportunamente essiccati e lavorati con colle naturali e microframmenti di legno. Il prodotto che ne consegue, non solo ha una linea accattivante e seducente, ma è anche resistente, lavabile ed avvolto da un’inconfondibile aroma di caffè.
Tuttavia, l’unico neo di questo interessante progetto, è il costo di un singolo pezzo, certamente accessibile, ma non propriamente a Buon Mercato.

Per Approfondire:

https://www.greenme.it/informarsi/rifiuti-e-riciclaggio/tazzine-fondi-caffe/?fbclid=IwAR0zCU-HX23efFjuJGpd4bPiLHMzSHbhXvpWKtIbNFHxsnttmKEN0iZvf-Q
https://www.kaffeeform.com/de/


Carico altri contenuti...