ANAB Seminario di approfondimento:Finiture giapponesi in terra cruda. 7-8 ottobre 2015

Progettobio ha partecipato al seminario come sponsor CLAYTEC e YOSIMA, fornendo parte dei materiali utilizzati.

Scopo del seminario era l'approfondimento di mescole e tecniche di lavorazione giapponese della terra cruda. La sperimentazione in prima persona dei materiali e della posa ha permesso di cogliere le reali differenze con i metodi occidentali. Infatti le mescole giapponesi prevedono un maggiore uso di fibre vegetali ed un minor quantitativo di sabbia, questo per ottenere composti dalle texture più morbide ed elastiche. Un secondo fattore di grande importanza è l'uso di strumenti maggiormente performanti. Infatti in Giappone le tipologie di spatole e cazzuole sono oltre 400.Infine la gestualità è ciò che è più difficile da raggiungere: la precisione, la velocità e la pulizia del lavoro sono impressionanti.

L'architetto Sabbadini presenta i tipici forni giapponesi rifiniti in calce e argilla, utilizzati per la cottura del riso.

Forni giapponesi trasportabili per la cottura del riso. Finiture in calce e argilla.